Viaggio di istruzione: i Terzi anni a Napoli

visita a Napoli - 2019

Dal 18 al 20 marzo gli studenti del III Liceo hanno visitato Napoli.

Il primo giorno i ragazzi hanno avuto modo di vedere gli scavi di Pompei, città distrutta dal Vesuvio nel 79 d.C., e anche come è strutturata la città odierna.
Dopo aver pranzato sono stati portati a Napoli per vedere la Napoli sotterranea. Hanno anche avuto la possibilità di attraversare un percorso molto stretto e con poca luce, percorso da molti prima che diventasse un’ attrazione turistica.
A seguire hanno visto l’ Anfiteatro che si nascondeva sotto l’abitazione di una donna.
La sera, invece, hanno fatto una passeggiata per la Piazza del Plebiscito e la Galleria Umberto I.
Il giorno seguente hanno fatto un giro per Napoli con una guida turistica.
Hanno visto varie chiese: la chiesa dei Santi Severino e Sossio, la chiesa del Gesù, dove si trova la statua dedicata a San Giuseppe Moscati ( medico canonizzato ), la basilica di Santa Chiara, dove si trova il sepolcro di Roberto d’ Angiò, la basilica di San Lorenzo Maggiore, basilica monumentale di Napoli e il Duomo di Napoli, che custodisce il battistero più antico di Occidente ed è la reale cappella del Tesoro di san Gennaro, che conserva le reliquie del santo patrono della città.
Successivamente si sono recati presso l’associazione “ A voce d’ ‘e creature”, fondata da don Luigi Merola per far trascorrere ai ragazzi un pomeriggio diverso da quello che possono trascorrere in strada. Qui è stato possibile visitare la struttura con alcune stanze dedicate allo studio, alla creatività, agli sport, ecc. e don Merola ha raccontato la storia complicata di questa associazione.
L’ultimo giorno presso la Cappella Sansevero, situata nel cuore del centro antico di Napoli e che rappresenta gioiello del patrimonio artistico internazionale, hanno ammirato opere celebri come il “Cristo Velato” e “Disinganno”, oppure delle affascinanti “ Macchine anatomiche”.
L’ultima tappa è stata il Museo Archeologico dove si trovano statue dedicate a divinità o che rappresentano filosofi oppure quadri che riportano eventi della vita di Alessandro Farnese.
Dopo aver pranzato i ragazzi sono ripartiti per tornare a Frascati.
Questo viaggio è stato ritenuto dagli studenti ricco di opere artistiche emozionanti. Nonostante alcuni volessero optare per una città estera, Napoli nel complesso è piaciuta.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.