Festa di Don Bosco: il torneo di pallavolo

pallavoloUna delle feste più attese per tutti i Salesiani e gli studenti delle rispettive case è appena passata: si tratta ovviamente della festa in onore del Santo Giovanni Bosco, fondatore appunto dell’ordine dei Salesiani. L’evento ha avuto luogo il giorno 31 gennaio, giorno in cui appunto la Chiesa ricorda la morte del “Grande Prete”. Nell’Istituto salesiano “Villa Sora” il programma prometteva moltissimo: infatti erano stati pianificati nella mattinata, durante le ore scolastiche, diversi tornei sportivi (calcio, pallavolo e basket). Le finali si dovevano prolungare fino al pomeriggio, l’ ascolto delle testimonianze da parte della fondazione Nuovi Orizzonti, la Santa Messa con le famiglie, le proiezioni del “DB TUBE” delle classi partecipanti al concorso e a concludere il tutto la cena condivisa, per cui ognuno portava qualcosa. Sembrava tutto perfetto, quando, arrivati la mattina a scuola sotto una pioggia fitta e incessante troviamo appesi o ai muri o sulle bacheche delle varie aule dei programmi alternativi per contrastare il maltempo: avevamo la possibilità di vedere due film differenti, di poter andare nella sala giochi o a ballare in una delle aule esterne e di fare il torneo di pallavolo al coperto nella palestra. Di quest’ ultimo erano previste a fronteggiarsi sei classi del biennio: il II classico A, il II scientifico A e B, il I scientifico A e B, il I economico sociale A. Tutti si sono lasciati prendere dai nuovi piani e così diverse classi non hanno raggiunto il numero per formare una squadra, ma se ne sono originate alcune dall’unione delle forze degli studenti. Prima partita II classico A contro II scientifico B che schierano entrambe squadre maschili, vince il classico. Seconda partita I scientifico B con una squadra mista contro II economico sociale B con una squadra maschile, vince l’ economico. Dopo si sono sfidate due squadre composte da ragazzi del primo e del secondo che comprendendo la morale della festa, ovvero divertirsi in compagnia, non hanno escluso nessuno. Poi la finalissima che si è tenuta la mattina, a causa della mancanza di gareggianti tra il II classico A e il II economico sociale B che hanno schierato la squadra precedente, perché squadra vincente non si cambia, si fronteggiano abilmente e il distacco è sempre minimo, ma alla fine vince di nuovo l’ economico che così si aggiudica il primo posto nella classifica del torneo di pallavolo del biennio mentre il povero classico arriva secondo ma con grande onore e riscatta le dicerie sull’ indirizzo ovvero: coloro che prendono il classico non sono portati per lo sport, affermazione smentita dal loro impegno.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.