Progetto Archeologico a Cocciano

Dodici ragazzi della nostra scuola, nei mesi di marzo, aprile e maggio, hanno preso parte al Progetto Archeologia con il GAL (Gruppo Archeologico Latino): Francesco Aquili, Flaminia Giacobello, Federico Girardi e Astrid Trochei dell’E3A, Vittoria Mosconi dell’E3B, Milena D’Acunzo del C4A, Valeria Appolloni, Federico Ciranni, Leonardo Cleri, Davide Pellicciari e Daniele Pellini del C4B e Giorgia Cardoni dello S4A.

archeologia2

Il progetto, proposto dall’assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Frascati e dal Museo Archeologico Tuscolano-Scuderie Aldobrandini, ha coinvolto gli studenti delle scuole superiori di Frascati in una settimana di scavi al Parco Archeologico di Cocciano, per riportare alla luce una probabile villa romana, attribuibile all’imperatore Tiberio. Ai ragazzi è stato presentato il progetto in un incontro alle Scuderie Aldobrandini e, successivamente, sono stati preparati all’esperienza attraverso 4 lezioni teoriche nelle rispettive scuole, tenute dagli archeologi del GAL, che si è occupato della gestione degli scavi. Per quanto riguarda Villa Sora, gli incontri ci sono stati il 20 marzo con Emanuela Pettinelli e Giorgio Rascaglia, che hanno ripercorso la storia del territorio Tuscolano; il 27 marzo con Valeria Vaticano, sulla villa di Cocciano e la storia dell’evoluzione edilizia; l’8 aprile con Valentina Gorla; che ha spiegato la storia, i metodi e le tecniche dell’archeologia; e il 24 aprile con Tiziano Cofani, sull’edilizia romana.

Gli scavi invece sono stati effettuati dal giorno 5 al 12 del mese di maggio. Gli studenti di Villa Sora hanno avuto la possibilità di partecipare alla vita di cantiere i giorni 5 e 6, collaborando con i ragazzi del Touschek. Il primo giorno sono stati divisi in due gruppi, per occuparsi dei due settori che andavano studiati: una struttura muraria e una vasca circolare di grandi dimensioni. Inizialmente gli scavi sono stati faticosi, perché si è dovuto operare lo smaltimento della terra riversata abusivamente sul territorio dal precedente proprietario del luogo. Nonostante le iniziali difficoltà, però, a fine giornata già erano stati recuperati i primi materiali. Il secondo giorno i risultati sono stati ancora più soddisfacenti: è stata riportata alla luce buona parte della muratura, è stato trovato un frammento di mosaico e del marmo nel primo settore; e nella zona della vasca, tracce di malta idraulica hanno confermato che la struttura era destinata a contenere acqua e, per l’ampiezza e la forma circolare, sembrerebbe trattarsi di un ninfeo; oltre alla presenza di un crollo di un edificio adiacente. A fine giornata tutti i materiali rinvenuti sono stati classificati dai ragazzi, con l’aiuto degli archeologi.

Dopo i saluti e i dovuti ringraziamenti, alcuni ragazzi hanno già confermato la loro partecipazione al progetto estivo al Tuscolo. Per tutti i giovani appassionati di storia e archeologia poter lavorare in prima persona su un vero scavo, collaborando con degli archeologi qualificati, è stata un’esperienza unica e una grande opportunità per incoraggiarli a seguire le loro ambizioni. Si ringraziano per il loro appoggio e la costante collaborazione tutti gli archeologi del GAL.

Milena D’Acunzo – C4A

Giorgia Cardoni – S4A

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.