Van Gogh sbarca a Roma

imageROMA-“Van Gogh Alive-The esperience” sbarca anche nella capitale al Palazzo degli Esami. L’esposizione è divisa in tre sale dove vengono proiettate circa 3mila immagini del maestro fiammingo, su schermi giganti. Si alternano foto di diversi colori e luci, che precipitano il visitatore nel mondo di questo grande maestro che ha lasciato un segno indelebile nella storia dell’arte moderna. Fanno da cornice musiche classiche che trasportano il visitatore più disattento ad aprirsi all’espressione pittorica di un talento naturale in cui traspare con insistenza la sofferenza di una vita tormentata. Il curatore dell’esposizione è Rob Kirk, che ha definito la mostra un’esperienza creata per i sensi. Questo è sicuramente vero, perché i visitatori hanno la possibilità di immergersi nei dipinti di Van Gogh, osservandone i particolari che difficilmente potrebbero captare dall’opera originale. È proprio grazie all’intreccio tra arte e tecnologia che oggi si possono realizzare mostre di questo genere, che sotto forma multimediale attirano anche l’interesse dei più giovani. Risorse che possono essere sfruttate per creare spazi didattici, come la ricostruzione fedele della camera da letto di Van Gogh, nel cui dipinto l’artista ha voluto esprimere la tranquillità e far risaltare la semplicità per mezzo di un simbolismo cromatico. Nella sua pittura è molto facile trovare elementi che hanno da sempre contraddistinto la sua vita di uomo e artista solitario e ribelle. Insomma queste istantanee, proiettate su grandi schermi fissano quell’attimo fuggente, in un gioco di luci, suoni e colori ricollocando in un presente futuro quello che il maestro olandese ha voluto lasciare in eredità.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.